20
Il ritorno del Faraone. No, non è il titolo di un film fantascientifico: Stephan El Shaarawy è pronto a tornare in Europa. L'indiscrezione lanciata questa mattina dall'emittente francese Téléfoot trova conferme, l'esterno classe '92 può lasciare lo Shanghai Shenhua almeno temporaneamente, complice anche l'emergenza Covid-19: essendosi messo a disposizione di Mancini in Nazionale, El Shaarawy dovrebbe osservare due settimane di quarantena obbligatoria prima di potersi riunire alla sua squadra, così facendo non potrebbe essere a disposizione prima del 24 settembre, penultima giornata di campionato contro il Guangzhou. E il periodo di quarantena potrebbe non essere isolato, perché in caso di nuove chiamate in Azzurro tra ottobre e novembre il rischio sarebbe quello di dover osservare fino a sei settimane di quarantena per i viaggi tra Italia e Cina. Troppo, per questo lo Shanghai Shenhua ha dato il via libera a El Shaarawy per trovare un club che lo prelevi in prestito almeno fino a gennaio. Ma dove può giocare El Shaarawy?

PSG E ATLETICO - Le piste più concrete portano a Francia e Spagna, perché se è vero che anche l'Arsenal ha manifestato interesse, sono PSG e Atletico Madrid ad aver mosso i passi più decisi. Leonardo ha avuto contatti con l'entourage del Faraone per valutare l'opzione, considerando che il reparto offensivo ha già perso Cavani dopo il lockdown e Choupo-Moting dopo la Champions (ma lui potrebbe tornare). Contatti anche con i Colchoneros, che stanno valutando diverse mosse sulle corsie esterne e in attacco.
ITALIA - E poi c'è l'Italia, meta preferita di El Shaarawy che spinge per tornare in Serie A. La Juventus è stata accostata nelle ultime ore, il Bologna è una suggestione, ma in cima ai pensieri del Faraone c'è il ritorno alla Roma, dove ha giocato dal gennaio del 2016 fino al 2019. Un'ipotesi affascinante, ma al momento di difficile percorrenza: nonostante il grave infortunio di Zaniolo, gli interpreti nel ruolo non mancano e la società giallorossa è concentrata ora su altri fronti, come il ritorno di Smalling. Tante ipotesi, una certezza: El Shaarawy è pronto a tornare in Europa, un'occasione destinata a stuzzicare l'interesse di diverse squadre.