Il 29 gennaio si avvicina, ma il quadro dei rapporti di forza in vista delle elezioni Figc non è ancora chiaro. Damiano Tommasi, candidato in quota Assocalciatori, ha parlato così a Che fuori tempo che fa, ospite di Fabio Fazio: "A oggi si è deciso di cercare un'alleanza dove la mia candidatura venga sostenuta, ed è più probabile che venga sostenuta dagli allenatori e dalla Lega Pro". Un cambio di scenario, quindi, che punterebbe a mettere all'angolo Cosimo Sibilia, seduto al tavolo con il 37% dei voti accreditato alla Lega Dilettanti.  Un'alleanza tra Aic, allenatori e Lega Pro arriverebbe a sommare il 47% delle preferenze, necessitando quindi di ulteriori appoggi ipotizzabili dall'Associazione Italiana Arbitri e da una manciata di società tra A e B. Il più probabile candidato alla presidenza di questo ticket "riformista" - rivela La Gazzetta dello Sport - sarebbe però Gabriele Gravina, non essendoci piena convergenza intorno alla figura di Tommasi