34
Blitz in Portogallo. Estadio Da Luz, Benfica-Porto, la sfida più sentita in terra lusitana vede tanti protagonisti in campo… e in tribuna. Perché a seguire i gioielli delle due società portoghesi non sono mancati i top team: Arsenal, Manchester City, Liverpool, Atlético Madrid. Scout in missione per seguire i migliori prospetti da vicino. E secondo quanto scoperto da Calciomercato.com, anche la Juventus ha inviato un proprio uomo al big match per tenere d’occhio più di un giocatore.

 GIOIELLO RENATO SANCHES – Tra tante leggende dalla porta in avanti (vedi Julio Cesar e Casillas, per dirne due) non mancano i jolly futuribili con identikit da Juve. Un nome su tutti è quello di Renato Sanches, centrocampista portoghese classe ’97 che si è preso le copertine dei quotidiani spagnoli per essere finito nel mirino del Real Madrid. Non solo: lo vuole anche il Manchester United, il Benfica ha risposto rinnovandogli il contratto con una clausola tipicamente portoghese da 60 milioni di euro. Tantissimi, vero; ma il ragazzo vale, regista con fisicità e capacità da box to box. Un gioiello del futuro difficilissimo da prendere, la Juve comunque osserva.
GLI ALTRI NOMICome può dare un’occhiata a Hector Herrera, mezz’ala 25enne del Porto di ottimo rendimento, già nel mirino del Napoli. E poi Nicolas Gaitan, eventuale nome da trequartista per il futuro: costosissimo e quotatissimo, da anni vicino alla Premier League (Man United in testa), chissà che questo blitz portoghese non sia stata l’occasione per seguire anche lui. O magari per una chiacchierata con l’agente portoghese più potente, Jorge Mendes, per i suoi assistiti Moutinho e Bernando Silva (del Monaco) che la Juve ha puntato come profili per giugno. Radar accesi…