Commenta per primo
Mkers centra un altro storico traguardo per il settore eSport italiano: l’azienda avente tra i proprietari Daniele De Rossi ed Alessandro Florenzi, a distanza di quattro anni dalla sua fondazione, diventa la prima S.p.A eSportiva italiana della storia, raggiungendo un traguardo importante per l’industria del gaming competitivo nostrano. L’operazione, partita il 17 maggio e assistita dallo studio legale Tonucci&Partners e dall’advisor Aetos Partners, è avvenuta in concomitanza con l’apertura del Round B che porta a oltre due milioni di euro il totale raccolto ad oggi.

Un passaggio fondamentale questo per la crescita del panorama italiano, che si allinea, così, alle migliori realtà internazionali: pensiamo ad esempio al celebre team danese Astralis, che - dopo essersi quotato nella borsa locale - è sbarcato anche negli Stati Uniti. Lo stesso percorso intrapreso da Guild Esports, team fondato da David Beckham, che nel settembre 2020 riuscì a raccogliere ben 41.2 milioni di euro quotandosi al LSE. O anche VSPN, società specializzata nell’organizzazione di tornei eSport, la quale ha chiuso recentemente un round di finanziamento di serie B da 100 milioni di dollari, con la partecipazione di brand internazionali del calibro di Tencent, Tiantu Capital, SIG e Kuaishou. Insomma, un trend consolidato all’estero, ma mai esplorato all'interno dei confini nazionali, prima della scelta operata da Mkers.

La trasformazione della società avviene in un momento estremamente florido per l’azienda: il fatturato ottenuto nel corso del 2020, malgrado l'impossibilità di sfruttare tutto l’apparato degli eventi live a causa della pandemia, è cresciuto di oltre il 50% rispetto all'anno precedente. La proiezione per il 2021 vede Mkers raddoppiare il valore del venduto, consentendo all’azienda di proseguire nel proprio percorso di crescita, investendo in figure professionali competenti ed esperte, in grado di portare quell’expertise necessaria per far compiere alla realtà un ulteriore step evolutivo. Inoltre, la struttura all’avanguardia sotto il profilo tecnologico come la Gaming House ed un parco giocatori di oltre 40 elementi, proiettano Mkers come leader del mercato italiano.

Contestualmente alla trasformazione in S.p.A, e con l’importante obiettivo di consolidare e strutturare maggiormente l'organigramma interno, Mkers ha compiuto un fondamentale riassetto societario, attraverso la revisione dei ruoli e costruendo una Società Sportiva partecipata al 100% da Mkers S.p.A. Al vertice troviamo Thomas De Gasperi, nella veste di Presidente, Luca Beccaceci, nel ruolo di Amministratore Delegato, e Paolo Cisaria, Direttore Generale ed Amministratore della Società Sportiva facente capo a Mkers S.p.A. A ciò si aggiunge l'ingresso di importanti soci che hanno creduto nel progetto Mkers, ovvero Vlad Chiricheș e Federico Peluso, attuali difensori del U.S Sassuolo Calcio, Marco Parolo, centrocampista della S.S Lazio, e Sergio Floccari, attaccante e capitano della SPAL.
La trasformazione in Società per Azioni simboleggia un ulteriore e fondamentale passaggio evolutivo dell’azienda, la quale grazie a clienti come A.S Roma e a sponsor del calibro di Intesa Sanpaolo, SMI, Official Technological Partner, Dreamsteam, Official Travel Partner, e BeeBad, Official Energy Drink, - citandone giusto alcuni -, punta a consolidarsi e a continuare ad espandersi: Mkers, infatti, è già proiettata al prossimo round di finanziamento, con l’obiettivo di raccogliere altri 10 milioni di euro e prepararsi a una futura quotazione in borsa.

“Abbiamo raggiunto un traguardo importante a soli quattro anni dalla nostra costituzione”, hanno riferito Thomas De Gasperi, Presidente del CdA e Paolo Cisaria, Managing Director e membro del CdA: “il nostro processo di trasformazione è strettamente connesso con la crescita strutturale ed organizzativa di Mkers, grazie ad investimenti rilevanti sia nella nuova Gaming House che soprattutto nello staff di professionisti che quotidianamente gestiscono le nostre attività. Raggiungiamo questo fondamentale traguardo nell'anno in cui non soltanto abbiamo vinto un Mondiale per club di FIFA 21, ma siamo riusciti anche nell’impresa di portare per la prima volta un team italiano al mondiale di Rainbow Six Siege".

Luca Beccaceci, neo Amministratore Delegato di Mkers, invece, pone l'accento sul lancio dei nuovi asset digitali: "essere la prima Società per Azioni nel nostro settore ci riempie di orgoglio. Ma siamo solo ai nastri di partenza: tra i nostri prossimi obiettivi abbiamo da un lato il consolidamento del nostro percorso di crescita, mentre dall’altro il lancio di Escout.gg, la piattaforma di Scouting targata Mkers che permetterà a tutti gli appassionati di gaming competitivo di iniziare un percorso professionistico, avvicinando al contempo le più importanti realtà del settore. Uno strumento che crediamo fortemente possa rivelarsi utile a tutti gli operatori del mondo eSport."