Commenta per primo

Un Roy Hodgson assai di parte quello del dopo Inghilterra-Italia. Il c.t. inglese respinge le critiche elogiando orgogliosamente i suoi ragazzi e non considera la gara degli Azzurri superiore a quella dei britannici. Alla domanda sulle diverse occasioni da gol non concretizzate da Mario Balotelli risponde: "Anche noi abbiamo avuto le nostre, soprattutto nel primo tempo". E continua: " L’ Italia ha giocato un’ ottima partita e ci ha fatto soffrire nella ripresa e nei supplementari, ma sul campo non ha dimostrato di essere superiore a noi e soprattutto non ci ha battuto. Ai rigori sì, ma i rigori sono un’ appendice molto particolare di una partita. Non ci sono 22 giocatori in campo ad affrontarsi, come avviene nei due tempi regolamentari o nei supplementari. Ci brucia tantissimo uscire da Euro 2012 senza aver mai perso un partita. Abbiamo concluso il nostro gruppo al primo posto con un pareggio contro la Francia e due successive vittorie su Svezia e Ucraina. Poi, ai quarti, il secondo pareggio contro l’Italia... ". Infine conclude: "Torniamo a casa testa alta, il Paese è orgoglioso di noi. Tutti hanno visto l’ impegno profuso dalla squadra, i ragazzi sono stati encomiabili, hanno difeso molto bene durante i periodi di possesso palla italiano. I nostri avversari non sono mai riusciti a sfondare. Purtroppo nel finale abbiamo accusato crampi e problemi fisici però Hart ha mantenuto inviolata la sua porta. Peccato davvero per i rigori, sono la nostra ossessione. E dire che le cose si erano messe bene dopo l’errore di Montolivo...".