Il Napoli perde 3-1 contro il Salisburgo, ma forte del successo per 3-0 nella gara d’andata è ai quarti di finale di Europa League. La squadra di Ancelotti passa in vantaggio con Milik al 14’: il polacco in semirovesciata batte il portiere avversario e chiude il discorso qualificazione. Prima del quindicesimo, infatti, la squadra di casa ha di fronte un’enorme montagna da scalare: servono 5 gol per accedere ai quarti di finale. Il Napoli prova a gestire il match, il Salisburgo ritorna in partita al 25’ col solito Dabbur (a quota 8 reti in Europa League). Le due squadre vanno all’intervallo sul punteggio di 1-1. 

Nella ripresa, il Salisburgo passa in vantaggio e si porta a tre reti dalla qualificazione: di Gulbrandsen la rete del 2-1. I padroni di casa provano a rendersi pericolosi dalle parti di Meret, ma il Napoli regge bene l’urto. Ancelotti toglie Zielinski, Chiriches e Mertens (schierato dall’inizio per un fastidio muscolare accusato da Insigne nel riscaldamento) e inserisce Diawara, Malcuit e Younes. Nel finale, in pieno recupero, Leitgeb segna il 3-1. Il Napoli perde, ma è ai quarti di finale di Europa League.

DOPO LA PARTITA RESTA SU CALCIOMERCATO.COM PER LEGGERE L'APPROFONDIMENTO DI ALBERTO POLVEROSI PER 100° MINUTO