1
Come ormai tutte le competizioni e manifestazioni previste nel periodo post Covid-19, anche l'Eurovision Song Contest si prende un anno di pausa e ripartirà nel 2021 da Rotterdam. Dove stasera è andato in scena Europe Shine A Light, un evento televisivo ideato con lo scopo di unire tutti i paesi del vecchio continente attraverso la musica. Un'unione che si spera possa realizzarsi anche ad agosto con la Champions League e la prossima estate con il campionato Europeo di calcio itinerante. I 41 artisti previsti per Eurovision si sono esibiti in contesti storici del loro Paese di provenienza. 

A rappresentare l'Italia c'è Diodato, vincitore dell'ultimo Festival dei Sanremo, che ha cantato la sua 'Fai Rumore' nel suggestivo scenario di un'Arena di Verona completamente vuota. "Riaccendere le luci dell'Arena, tempio della musica mondiale, è un gran privilegio", racconta Diodato. "Quando canti in un luogo storico, da solo, senti risuonare la tua voce, dopo aver compiuto un viaggio temporale, con un bagaglio diverso e hai la sensazione di essere in un tempo sospeso. Spero che tutti i luoghi di cultura possano tornare presto a riempirsi di vita". 

Tra gli altri scenari storici che hanno accompagnato Europe Shine A Light ci sono anche la Tour Eiffel di Parigi, l'Acropoli di Atene e l'Atomium nel Parco Heysel di Bruxelles. Oltre a Diodato (che ha ricordato Ezio Bosso e ha omaggiato Domenico Modugno con una versione di 'Nel blu dipinto di blu'), c'è spazio per un omaggio ai protagonisti delle edizioni passate: Mahmood, Francesco Gabbani, Fabrizio Moro ed Ermal Meta, Il Volo, Francesca Michielin e Al Bano
CLICCA SULLA GALLERY PER FOTO E VIDEO

Su Rai 1 hanno condotto la trasmissione Flavio Insinna e Federico Russo. Quest'ultimo (tifoso della Fiorentina) ha mostrato la maglia della Svezia di Zlatan Ibrahimovic e una foto di Roberto Baggio in Nazionale. Il Divin Codino giocò l'ultima partita della carriera il 16 maggio di 16 anni fa a San Siro in Milan-Brescia. Ai rossoneri Federico Russo ha dedicato una battuta presentando la cantante moldava Gordienko: "Sembra il nome di un calciatore, me l'immagino con la maglia numero 7 del Milan".