134
Nella Cremonese da sogno di Fabio Pecchia, c'è un pezzo di Juventus che sta facendo gioire tanti anche a Torino. Uno dei protagonisti dei grigiorossi, che con la vittoria sul Cittadella hanno momentaneamente raggiunto il primo posto in classifica, è infatti Nicolò Fagioli, centrocampista cresciuto nel settore giovanile bianconero e ancora di proprietà del club del presidente Andrea Agnelli. Uno di quei talenti che i bianconeri vogliono rendere centrale nel nuovo corso, basato su qualità e gioventù.

SOGNO CREMONESE - Proprio ieri il centrocampista piacentino ha compiuto 21 anni. A guardare il suo rendimento in questa stagione, nessuno penserebbe però che Fagioli sia così giovane. Qualità nelle giocate e capacità di essere decisivo nei momenti che più contano hanno convinto fin da subito la Cremonese a puntare su di lui. La scelta di mandarlo in prestito in Serie B è stata maturata la scorsa estate, per permettergli di fare esperienza dopo la scorsa stagione tra Prima Squadra e Under 23 e limare anche qualche piccolo problema caratteriale.

PIANO JUVE - L'idea dei bianconeri per il futuro è, intanto, rinnovare il contratto in scadenza 2023 e vedere Fagioli all'opera in Serie A la prossima stagionePiù facilmente con un nuovo prestito, anziché subito con la maglia della Juve addosso. Perché la dirigenza e Massimiliano Allegri non vogliono mettere fretta al talento, vogliono dargli tempo e spazio per maturare ed esprimersi senza troppe pressioni. Prima di tornare a Torino, questa volta per restarci definitivamente.