123
Faivre chiama, il Milan non risponde. Secondo fonti francesi l’intervista concessa dal poliedrico centrocampista alla Gazzetta dello sport non era stata autorizzata dal Brest. Romain ha creato un po’ d’imbarazzo sia al club bretone che a quello rossonero, nonostante la totale innocenza. Scalpita per giocare a San Siro e non lo nasconde, parlando come se avesse già in tasca il contratto solo da firmare. In realtà la pista potrebbe riaprirsi tra qualche settimana ma, al momento, non è così calda.

Ascolta "Faivre chiama il Milan: la reazione di Massara e Maldini" su Spreaker.

LA SITUAZIONE- In estate era stato davvero a un passo, con tanto di viaggio prenotato per Milano quando mancavano 3 giorni al gong finale del calciomercato. Poi il Brest, infastidito dall’auto ammutinamento del ragazzo nella prima uscita ufficiale della stagione, decise di sospendere la negoziazione. A distanza di pochi mesi l’interesse di Massara per Faivre non é scemato ma vengono valutati anche altri profili. Il Milan non ha particolarmente gradito la strategia del ragazzo e si è preso una pausa di riflessione.