Commenta per primo
Prima due italiani nella top sei del primo Europe Qualifier, con Daniele “Prinsipe” Paolucci e Cosimo Guarnieri, poi la vittoria di Lucio “HHezerS” Vecchione nella seconda edizione del torneo regionale battendo player del calibro di Adriman e Tom Leese. A questi importanti traguardi va ad aggiungersi il trionfo dei Mkers nella Zona 4 della FIFAe Club World Cup arrivato ieri, senza dimenticare le ottime prestazioni di Monza Esports (Top 4), Genoa Esports (Top 8) e Team Hmble (Top 14).

Siamo ad appena metà della stagione competitiva di FIFA, la più particolare degli ultimi anni: a causa della pandemia, tutti gli eventi sono online e dunque ridotti a livello regionale. Se in passato i pro player italiani dovevano confrontarsi con player di tutto il mondo, quest’anno le competizioni sono esclusivamente contro player europei. Ma questo non va a sminuire quanto fatto dai giocatori sopra citati.

Nel ranking europeo di FIFA 21 su Playstation nelle prime cinquanta posizioni ci sono tredici italiani, con sei di questi nelle prime venti, tutti in corsa per ottenere un posto ai Regional Playoffs. Sarà questo l’apice della stagione, in attesa di scoprire come sarà organizzata la FIFAe World Cup.
Doveroso anche uno sguardo alla scorsa annata, conclusa prematuramente a causa del Covid-19 e che ha visto Diego “CrazyFatGamer” Campagnani finire come primo al mondo nel Global Series Ranking di PlayStation: potremmo dire che sia stato questo il primo segnale di quella che è una vera e propria esplosione del movimento italiano.

La crescita della scena passa anche dalla visione dei diversi team e dalla loro “internazionalizzazione”: da quest’anno abbiamo iniziato a vedere l’ingaggio di player esteri da parte di team italiani. Oliver “Oliboli” Uttgren, fresco vincitore del Mondiale per Club con i Mkers, Luke “Crafty” Craft ingaggiato da Pro2Be per vestire la maglia del Genoa Esports, Tom Painter nel Team Hmble, ma anche la scelta dell’Inter Esports di affidarsi a Pedro Resende, Nicolas Velasco e Levy Frederique. A ciò si aggiungono i giovani talenti che settimana dopo settimana emergono, ottenendo importanti risultati nei Qualifier. Non solo Lucio “HHezerS” Vecchione, messo sotto contratto dai Mkers: tra i nuovi volti di questa stagione ci sono anche Francesco Pio “Obrun2002” Tagliafierro, dallo scorso anno in Exeed e che vedremo in azione nella eSerie A con la maglia del Cagliari Esports, Karim “Karimisbak” Rmaiti, ingaggiato dall’AC Milan QLASH dopo le sue ottime prestazioni e Fabio “Fabiorabi01” Rabindo di Hexon Esports.

Ed infine la già citata eSerie A, pronta a prendere il via il prossimo 9 marzo e che ci regalerà grande spettacolo. Il vincitore del primo campionato virtuale della massima lega italiana otterrà la qualificazione diretta al Regional Playoff, un motivo in più per dare il massimo ed arrivare fino in fondo. Per qualcuno tutto questo potrà sembrare un grande traguardo per il competitive italiano di FIFA, ma è solo l’inizio di quello che sarà un futuro florido per tutto il settore.