1
L'agente di Cyril Thereau, David Lasaracina, ha rilasciato un'intervista a FirenzeViola.it: "Mi aspettavo un avvio così? Sinceramente sì. Cyril rappresenta ormai una certezza del calcio italiano. Negli ultimi cinque anni è andato quasi sempre in doppia cifra tra Chievo e Udinese. La sua partenza sprint quindi non mi stupisce, parliamo di un giocatore importante che ha il gol nel proprio DNA. Qual è il segreto di Cyril Thereau? La voglia, il lavoro e l'umiltà. Cyril è uno che lascia parlare il campo. Lavora sodo per migliorarsi ogni giorno, anche a quest'età, ed è un grande lottatore. Sono certo che se fosse arrivato in Italia a 22 anni anziché a 28 sarebbe finito presto in un top club. Perché la scelta viola? Perché la Fiorentina è esattamente ciò che fa per lui. L'ultimo giorno di mercato abbiamo avuto tante possibilità in Italia, ma mister Pioli ha fatto la differenza. Cyril lo aveva avuto come allenatore al Chievo e tra i due c'è una bella intesa. Quella gigliata poi è una grande società. S di lui si era mossa concretamente anche la Sampdoria. Dopo una partenza così, l'obiettivo per questa stagione qual è? Arrivare in doppia cifra. Sono davvero felice che Cyril si stia confermando ai suoi livelli. Negli ultimi anni è riuscito a centrare il suo obiettivo con squadre di qualità inferiore rispetto a quella viola, ce la può fare anche quest'anno. La nuova Fiorentina gli piace davvero tanto: c'è una nuova rosa con un nuovo allenatore che lui conosce bene. E' nel posto giusto. Cosa rispondo a chi pensava che Thereau fosse solamente una 'chioccia' per i giovani? Il suo ruolo è anche questo: far crescere i giovani viola, soprattutto i nuovi arrivati. Cyril ormai conosce bene il calcio italiano e ha grande esperienza. Allo stesso tempo, però, sono i numeri a mostrare ancora una volta le sue importantissime qualità. A Firenze si è già conquistato una maglia da titolare facendo ciò che sa fare meglio: lotta, segna e fa segnare".