1
Se entro il prossimo week-end dovrebbe definirsi positivamente la situazione di Neto, con il prolungamento del contratto per altri quattro anni, e mentre segnali negativi giungono dalla possibile estensione contrattuale di Alberto Aquilani, il cui legame con la società viola scade a giugnoi, tutta in divenire è invece la situazione riguardante il fronte esterni difensivi nella rosa guidata da Vincenzo Montella.

Gli unici che sono sicuri di restare dopo il prossimo calciomercato di gennaio sono Nenad Tomovic, diventato prima riserva difensiva con il passaggio della Fiorentina al modulo 3-5-2, e Marcos Alonso, trasferitosi prima a centrale difensivo nel pacchetto a tre, e da quattro gare consecutive adattato a titolare come esterno mancino nel centrocampo a cinque. Ben tre giocatori però, ovvero Juan Manuel Vargas, Manuel Pasqual e Micah Richards, hanno attualmente il contratto in scadenza con il club gigliato a giugno 2015. Detto che il classe ’88 di Birmingham non tornerà la prossima estate al Manchester City, società dalla quale la Fiorentina l’ha prelevato in prestito il 1° settembre scorso, ma che proverà a trovare un accordo sul nuovo contratto con la proprietà viola a partire dalla prossima primavera; tutte da definire le posizione di Juan Manuel Vargas e del capitano gigliato.
Il peruviano da elemento fuori rosa, condizione in cui si trovava soltanto nell’estate 2013, piano piano ha trovato continuità di impiego soprattutto in Europa League, pur non convincendo mai a pieno, nonostante i due gol in sei presenze sul proscenio europeo. Più complicata la posizione di Manuel Pasqual che ha un rinnovo automatico fino al 2016 se riuscirà a collezionare venti presenze da almeno 45’ entro il prossimo giugno. Non è un segreto che il numero 3 viola si sia sentito poco considerato prima a livello societario, con la messa davanti alla possibile offerta del Milan arrivata negli ultimi giorni della scorsa estate, ed il club che gli ha fatto capire che avrebbe anche potuto valutare una sua eventuale dipartita anticipata dall’attuale contratto che ha in essere; e poi a livello tecnico, con Marcos Alonso che ne ha ereditato il ruolo da titolare sulla fascia sinistra.

Ecco che dunque per abbassare il monte ingaggi, una possibile cessione di uno fra Vargas e Pasqual è tutt’altro che da escludere entro la prossima sessione invernale di mercato, sia per abbassare il monte ingaggi, attualmente di molto al di fuori dai parametri fissati dalla famiglia Della Valle ai propri dirigenti che si occupano delle trattative (il duo Pradè-Macia), sia per iniziare a puntare alcuni obiettivi per la fascia sinistra in vista del prossimo mese di giugno. Montella stravede per Darmian del Torino, nei giorni scorsi non sono mancati i contatti fra l’agente di Montoya ed il direttore tecnico gigliato Macia, ed è rispuntato il nome di Criscito, che riabbraccerebbe volentieri il compagno di Under 21 e Nazionale olimpica azzurra a Pechino 2008, Giuseppe Rossi.