Calciomercato.com

  • Fiorentina-Genk, le pagelle di CM: Quarta croce e delizia. Nico Gonzalez non sbaglia mai

    Fiorentina-Genk, le pagelle di CM: Quarta croce e delizia. Nico Gonzalez non sbaglia mai

    • Filippo Caroli
    Fiorentina-Genk 2-1

    Fiorentina

    Christensen 6,5: il Genk nella prima frazione spinge, lui risponde sempre presente. Non può nulla sul gol subito

    Parisi 5: buca clamorosamente l’intervento in avvio ma Fadera lo grazia, sbaglia a non temporeggiare sul vantaggio ospite. Sempre più in difficoltà in un ruolo non suo. Dal 46’ Kayode 6,5: corre come un ghepardo e si conquista un rigore pesantissimo. Bentornato

    Quarta 6: fa pari e patta intervenendo in maniera goffa sul gol di Kayembe e segnando come un rapace d’area una manciata di secondi dopo. Dal 46’ Milenkovic 6: normale amministrazione in una ripresa meno probante a livello difensivo

    Mina 6: prima da titolare dopo i primi mesi difficilissimi. Si  vede che la condizione è quella che è, ma se la cava col mestiere

    Biraghi 6: si fa sorprendere qualche volta di troppo alle spalle, specialmente nelle prime fasi. Cresce con l’avanzare del match

    Lopez 6: benino. Tende un po’ a nascondersi ma gioca a due tocchi e non disdegna le giocate nello stretto

    Duncan 6: gara tutto sommato positiva. Sbaglia qualche appoggio di troppo, ma il più occasioni trova buone tracce in verticale. Dal 59’ Arthur 6: mette ordine al centrocampo come solo lui sa fare

    Ikonè 5: non riesce in alcun modo ad ingranare. Sbaglia le scelte, arretra quando potrebbe puntare, svirgola quando dovrebbe concludere. Irritante Dall’81’ Brekalo SV

    Barak 6: non tiene un pallone, ma di testa costringe Van Crombrugge più volte agli straordinari. È uno dei pochi a cercare la conclusione con insistenza. Dal 5’ Beltran 6,5: Italiano lo prova finalmente da seconda punta e forse è questa la sua posizione. Suo lo spunto per Kayode che conquista il penalty

    Nico Gonzalez 6,5: quando si accede fa paura indipendentemente dalla zona di campo in cui viene schierato. Ma a sinistra perde tanto del suo potenziale offensivo. Sul dischetto, invece, resta una sentenza.

    Kouamè 6: svaria su tutto il fronte offensivo, pressa alto la coppia centrale, rientra quando la squadra è in difficoltà. Dal centravanti però ci si aspetta che calci anche in porta.

    All. Italiano 6,5: la Fiorentina non parte bene. Rischia grosso quando il Genk va in verticale e fa fatica a spingere. La scelta di Parisi ancora a destra continua a non convincere, lo stesso si può dire di Ikoné. Però mostra grande acume tattico e come spesso gli capita la rimette in piedi coi cambi. Kayode lo premia subito, la doppia punta funziona. Adesso però scatta la missione primo posto

    Genk

    Van Crombrugge 6,5; Munoz 6, Cuesta 5,5, Sadick 6, Kayembe 7; Galarza 5,5, Hrosovsky 6 (77’ El Khannous SV); Paintisil 5,5, Heynen, Fadera 5 (42’ Bonsu Baah 6,5); Arokodare 5,5 (58’ Zeqiri 5,5). All. Vrancken 6
     

    Altre Notizie