2
Beppe Iachini, tecnico della Fiorentina, ha parlato in conferenza stampa dopo la prima vittoria in campionato contro il Torino:

BIRAGHI – “Era un giocatore della Fiorentina, lo abbiamo riportato a casa perché era giusto valorizzare un nostro ragazzo. Stiamo cercando, come con Bonaventura e Borja, di portarlo alle condizioni ottimali, ma non abbiamo dubbi sulle sule qualità”.

PEZZELLA – “Ha avuto dei problemi nell’ultima amichevole, abbiamo provato fino all’ultimo a recuperarlo, ma non ci siamo riusciti. Devo ringraziare però tutti i ragazzi, che hanno fatto una grande partita, sia come organizzazione difensiva che personalità. Se vuoi vincere devi essere organizzato nelle due fasi di gioco, sia in fase offensiva che difensiva”.
RIBERY – “Mancava German, che è il nostro capitano. Avevo altre scelte, tra Chiesa e Milenkovic, ma ho scelto Ribery come capitano perché volevo un giocatore esperto, che stesse più avanti e magari vicino all’arbitro”.

ATTACCO – “Sia Kouamè che Cutrone hanno grandi qualità, lavoriamo ogni settimana per far alzare il loro livello. Peccato che Kouamè non sia riuscito ad arrivare al gol, ma ha grande margine di miglioramento, e magari senza un portiere molto forte come Sirigu avrebbe anche trovato il gol, che meritava”.

CENTROCAMPO – “A seconda delle situazioni tattiche modifichiamo la nostra struttura, per cercare di essere meno prevedibili possibile. I ragazzi lo stanno facendo bene, ora dobbiamo solo aspettare che gli ultimi arrivati arrivino in condizione come gli altri, per continuare a crescere”.