'Jovetic? Lo considero già adesso un giocatore importante, gli manca però la continuità di rendimento per essere un top player. Forse ha ancora qualche limite caratteriale che gli impedisce di essere un giocatore indiscutibile. Ancora non è un leader come lo sono Pirlo per la Juve e Pizarro per Fiorentina. Ma intendiamoci: è comunque un giocatore fortissimo, reduce anche da un grave infortunio, e ha una buonissima media gol'. Così il tecnico Attilio Tesser, ospite ai microfoni di Radio Fiesole.

'Aquilani? L'avevo capito fin da quando lo allenavo alla Triestina, dove era in prestito dalla Primavera della Roma, che sarebbe diventato un grande giocatore - afferma l'ex allenatore di Novara e Cagliari -. Con me è rimasto in panchina pochissimo: sono sicuro che presto tornerà in Nazionale. Non si è affermato come meritava in squadre come Liverpool, Juventus e Milan, ma gli infortuni lo hanno certamente penalizzato. La Fiorentina ha avuto una flessione a livello di risultati, l'ho vista dal vivo perdere in casa contro il Pescara, ma può certamente qualificarsi in Europa League. Il campionato dei viola, con una rosa completamente rinnovata e un tecnico nuovo, va comunque valutato come estremamente positivo. Pogba? Presto per dire se diventerà il nuovo Pirlo, ma sicuramente è un giocatore che ha ampissimi margini di crescita'.