36
Dopo alcune settimane di trattativa, nelle prossime ore la Fiorentina si appresta a chiudere il primo colpo della sua campagna acquisti estiva. Il rinnovo di Vincenzo Italiano è stato fondamentale per dare il via alle trattative: dai sostituti di Torreira ed Odriozola, al centrocampo e al centravanti, i dirigenti viola nelle ultime ore hanno dato un forte accelerata. In attesa di trovare un accordo con lo Shakthar Donetsk per il terzino Dodò, il duo Barone-Pradè è pronto a regalare al tecnico un attaccante di livello. Entro il fine settimana Luka Jovic del Real Madrid dovrebbe diventare un nuovo giocatore della Fiorentina. Decisiva la figura di Fali Ramadani – allo stesso tempo agente del giocatore e di Vincenzo Italiano – da sempre in buoni rapporti con il club gigliato. 
QUEL PRIMO TENTATIVO... - Già nel 2014 i viola erano attenti su Jovic, allora un giovanissimo di ottime speranze che muoveva i primi passi nella Stella Rossa di Belgrado. La trattativa però non ebbe esito positivo, e tempo dopo Jovic avrebbe scelto il Benfica per poi passare da Francoforte e guadagnarsi la chiamata da Madrid, dove si è arenato. Ora Firenze per tornare a splendere e chissà, contendere proprio all'ex viola Vlahovic il posto al centro dell'attacco della Serbia al Mondiale. 
 
LA FORMULA – Il giocatore già da giorni aveva palesato il suo consenso a trasferirsi a Firenze, seguendo il club gigliato anche sui vari social network: con un mostro sacro come Karim Benzema, al Real Madrid il serbo ha poco spazio e la voglia di farsi trovare pronto per il mondiale di dicembre è tanta. I due club, da qualche anno in ottimi rapporti, starebbero cercando di impostare l’operazione come fatto la scorsa estate con Odriozola. L’unico elemento che aveva arenato la trattiva risultava essere l’ingaggio del calciatore, che si aggira attorno ai 6 milioni di euro annui. La dirigenza viola è comunque decisa ad accontentare Italiano, e per questo sta trattando gli ultimi dettagli con i Blancos. Jovic arriverà a Firenze con la formula del prestito secco, con una grande partecipazione della Fiorentina nel pagamento dell’ingaggio: i viola si faranno carico almeno del 50% dello stipendio dell’attaccante.