9
Uomo in più della Fiorentina di Paulo Sousa, che lo ha espressamente richiesto, Nikola Kalinic si gode il momento. Il numero 9 della Viola , autore di 4 gol in campionato, è tornato a segnare anche con la maglia della Croazia. Alla vigilia del big match contro il Napoli, il centravanti croato ha rilasciato una lunga intervista al quotidiano La Nazione: "Il primo posto? Sono realista, so che possiamo e vogliamo lottare per tenerci il primo posto. Ma so anche che verranno momenti più difficili e in salita. Questo è il calcio. Il paragone con Batistuta? E' un paragone molto bello. Mi rende orgoglioso essere accostato al centravanti argentino, ma non voglio che questo mi pesi. Un giorno spero di essere diventato molto forte semplicemente perché sono stato me stesso. La sfida di domani con Higuain? È il più forte centravanti che c'è in Italia, ma spero che domani abbia una giornata in salita: voglio vincere il duello personale con l'argentino".

VOGLIA DI FIRENZE - Poi svela un retroscena riguardo al suo approdo a Firenze: "Quando la Fiorentina ha contattato il mio agente, ho cominciato a spingere perché non volevo perdere questa occasione". L'ha voluta, l'ha sognata e, a suon di gol, l'ha conquistata: Firenze è ai piedi di Kalinic.