Commenta per primo

'Il rinnovo di contratto di Pasqual non mi sorprende perchè nel mio piccolo anch'io come lui ho fatto lo stesso, ovvero ho apposto la firma ai prolungamenti con la Fiorentina, e poi si è decisa la cifra con i dirigenti che avevo allora. L'esterno sinistro viola si merita il rinnovo, è un capitano viola, da quello che so è determinante nel tenere unito il gruppo. La logica conseguenza è quello che successo nell'estensione del suo contratto'.
Il preparatore della Nazionale azzurra Under 19 Gianmatteo Mareggini ospite ai microfoni di Italia 7 torna sul rinnovo di Pasqual e sul successo viola sulla Juventus. 'Ho difeso sempre Neto per intelligenza calcistica visto che è stato scelto come titolare ed è il portiere della Fiorentina, quindi andargli contro ritenevo non servisse a niente – ha aggiunto l'ex numero gigliato – non è una partita che deve consacrare un portiere. Solo la continuità che potra' dimostrare dopo la sfida con la Juventus può crescere e riuscire a maturare. Ha ampi margini di miglioramento. Se lo devo analizzare tecnicamente, proprio per quest'ultimo motivo, ha difetti da migliorare. L'Europa League è molto logorante, ha danneggiato la Lazio l'anno scorso che lottava per la Champions League. Serve che le cosidette non prime linee si facciano trovare pronte. Buffon? Ha bisogno di riposo mentale e fisico. La Juventus ha Storari e deve dargli piu' fiducia, facendo riposare il proprio capitano ad esempio in campionato. Il problema in Italia è che stanno giocando troppi portieri stranieri. Se sono bravi, sono d'accordo che giochino, ma se sono Goicochea, si può anche evitare di prenderli. Bardi gioca nel Livorno, Leali dello Spezia e Perin del Genoa secondo me sono portieri destinati ad avere buone doti, con Pigliacelli che nel Pescara ad esempio non gioca perchè ha davanti un portiere già di una certa' età. Bisogna dare fiducia a certi tipi di portieri. Sono entusiasmato dall'acquisto di Giuseppe Rossi, il calcio si rianima con giocatori così'.