14
Una sosta per ricaricare le batterie e prepararsi a un periodo non facile da separato in casa viola. In questo lasso di tempo Dusan Vlahovic si è concentrato solo sulla Nazionale serba, ma ora tocca a lui agire, magari lasciando il suo procuratore per riaprire il discorso rinnovo, oppure sul campo, per facilitare con ancora tanti gol un addio anticipato e con meno rancori. Commisso, scrive il Corriere Fiorentino, non ha ancora mollato la presa, e pensa di fare l'ultimo tentativo a Natale, in una riunione con la famiglia e i procuratori del ragazzo, prima di arrendersi definitivamente. Il presidente gigliato rientrerà in Italia a ridosso delle festività di fine anno e tenterà il tutto per tutto prima di gettare la spugna.