Commenta per primo
Fiorentina-Verona 1-1 

Dragowski 6.5: Non può nulla sul rigore di Veloso, si rende nuovamente protagonista quando ipnotizza Lazovic nell’uno contro uno.

Milenkovic 5.5: Il Verona crea poche occasioni da gol nitide, ma la pressione è costante, e il serbo non sempre è preciso e attento in chiusura. Si perde Lazovic nella migliore occasione del secondo tempo, graziato da Dargowski.

Pezzella 6: Il capitano mette sempre la gamba, è il primo riferimento in costruzione e tocca moltissimi palloni. Non commette particolari sbavature.

Igor 6.5: Una bella prova del brasiliano, che schierato come terzo in difesa, mette fiscità e qualità. Esce bene palla al piede più volte e trova i compagni.

Venuti 5.5: La voglia e la grinta non mancano, prova a lottare su ogni pallone e si fa trovare dai compagni. Quando arriva all’appuntamento con il pallone, però, non è lucido e sbaglia molti cross. Avrebbe anche sul sinistro un bel tiro, che spara altissimo.

(Dal 13’s.t. Lirola 5: Entra per dare vivacità, ma sbaglia quasi tutto. Fa quasi rimpiangere il Venuti visto nel primo tempo)

Bonaventura 5.5: Partita complicata per il numero 5 viola, sempre ingabbiato dalla mediana scaligera. Prova qualche spunto, ma non riesce ad essere decisivo. Qualche fallo di troppo, riceve anche un cartellino giallo ingenuo.

(Dal 13’s.t. Callejon 5: Come Lirola, dovrebbe cambiare il volto alla gara, ma non riesce a fare sostanzialmente niente. Fisicamente non è lui, va piano e non riesce mai ad essere presente in zona gol)
Amrabat 6: Momento positivo del centrocampista marocchino, che mette in campo gamba e qualità, e in una partita ruvida e fallosa come questa, fa molto comodo.

Castrovilli 5: Brutta gara del numero 10 viola, che sbaglia pressoché tutto. Subisce molti falli, ma non si ricorda una giocata del pugliese, che in una gara molto fisica finisce in ombra.
(Dal 40’s.t. Cutrone: SV)

Barreca 5: Schierato titolare a sorpresa da Prandelli, dopo due minuti un suo intervento dubbio regala un rigore al Verona. Cresce con il passare dei minuti, ma sbaglia tantissimi palloni, anche facili, non riuscendo mai a trovare i compagni.

(Dal 13’s.t. Biraghi 5.5: Entra e prova a spingere sulla fascia sinistra, facendosi vedere molto e provando a crossare. Tanti errori anche per lui)

Ribery 5.5: Passi indietro rispetto alla gara contro il Sassuolo, dove era stato protagonista e trascinatore. La gara spezzettata e tanti falli non lo aiutano, e non riesce mai ad entrare in ritmo. I palloni più pesanti passano sempre dai suoi piedi, ma non riesce mai ad essere decisivo.

(Dal 38’s.t. Borja Valero: SV)

Vlahovic 7: Freddo dal dischetto, per la prima volta segna due gol consecutivi in Serie A. Sta crescendo molto il giovane servo, che con Prandelli sta migliorando sia in fase realizzativa che dal punto di vista dei movimenti.

Prandelli 5.5: La Fiorentina doveva confermare quanto di buono fatto contro il Sassuolo, ma la gara odierna è un nuovo passo indietro, per una squadra che non sa più vincere e mette in campo poche idee.