Commenta per primo
E se fosse il CT della Nazionale Roberto Mancini l’ago della bilancia che deciderà le sorti di Sandro Tonali? La ragione è presto detta: meglio arrivare all’Europeo da perno inamovibile di una squadra ambiziosa che da comprimario in un top club come Juventus o Inter. Ecco allora la Fiorentina, ex squadra del Mancio tra l’altro, e attuale club di un altro futuro componente della mediana azzurra, Castrovilli. La trattativa col Brescia è ancora un ostacolo da superare, almeno 50 i milioni da racimolare, ma l’affare Amrabat a gennaio ha dimostrato che la Fiorentina non si tira indietro di fronte ai sogni impossibili. A riportarlo è La Nazione