Commenta per primo

Al termine dell'amichevole di questo pomeriggio contro il Montecatini, formazione locale che milita nel campionato promozione, con gara che si disputera' presso lo stadio 'Mariotti', impianto calcistico della nota località turistica termale toscana, il tecnico gigliato Vincenzo Montella concedera' ai suoi giocatori due giorni liberi, con ritrovo quasi certamente fissato in un albergo alle porte di Firenze, già lunedì sera, per poi partire tutti insieme, martedì mattina, in pulmann, per la val di Fassa, esattamente Moena, sede, come già l'anno scorso, del ritiro gigliato. I reduci dagli impegni con le rispettive nazionali nel mese di giugno, giungeranno in città a Firenze fra oggi e domani, con visite mediche fissate per tutti lunedì mattina. Unico esentato da queste scadenze temporali, autorizzato dal club gigliato, sarà Alberto Aquilani che, essendo stato con la Nazionale italiana guidata dal c.t. Cesare Prandelli, in Brasile, fino al 30 giugno scorso, per la Confederation cup, dovrebbe aggregarsi al gruppo nella seconda tranche del lavoro in Trentino, ovvero al termine di questo mese di luglio. Ma ci potrebbero essere sorprese nelle convocazioni per la fase di lavoro in val di Fassa: infatti se i cinque giovani della Primavera gigliata, già aggregati nel pre ritiro, dovrebbero essere confermati anche per le tre settimane a Moena, si va invece verso l'esclusione di Juan Manuel Vargas, quest'ultimo reduce dal prestito la passata stagione al Genoa, che però non lo ha voluto riconfermare per questa. Già l'anno scorso il peruviano si rese protagonista di alcuni atti di insubordinazione dentro e fuori dal campo, in alcuni casi davanti agli occhi del tecnico gigliato Vincenzo Montella, che, lo puni', facendolo allenare nella seconda parte del ritiro estivo, in solitaria, al centro sportivo gigliato, sotto gli occhi del club manager Vincenzo Guerini. Montella non vorrebbe una nuova presenza in ritiro dell'ex anche del Catania, che potrebbe penalizzare il lavoro del resto della rosa a sua disposizione. I dirigenti che si occupano del mercato per la società guidata dalla famiglia Della Valle nel colloquio con il procuratore di Vargas hanno già informato che pur di liberarsi del lauto ingaggio dell'esterno mancino sudamericano, sono disposti a concedere a qualunque club interessato a questi, il 'cartellino gratuito'. Le ultime voci davano un paio di club, soprattutto argenti, come il Racing Avellaneda, interessati alle prestazioni del classe '83 di Lima.