Vincenzo Montella, tecnico della Fiorentina, ha parlato a Sky Sport dopo il successo ottenuto dai suoi contro l'Inter: "Siamo molto soddisfatti, abbiamo giocato per larghi tratti alla pari con una Inter che viene da tanti risultati positivi. Il gruppo è unito e segue le idee che vogliamo portare avanti. Credo che il successo sia meritato per qualche occasione creata in più, poi nel finale siamo usciti da eroi perchè eravamo in nove e per esempio Vargas s'è ritrovato a fare il centrale difensivo. Sono felice per Neto, è uno dei due portieri che sono in vantaggio sugli altri che abbiamo. Con Mancini ci salutiamo sempre con grande rispetto. Era il mio modello, anche quando ho iniziato da allenatore mi è sempre piaciuto il suo modo di allenare e comportarsi".

Sulla gara: "Nel primo tempo la gara è stata equilibrata, non vedevo quella convinzione per poter vincere la partita. Mi sembrava di vedere una squadra che si accontentava, invece nella ripresa le cose sono cambiate. Gilardino fuori perché ho scelto di inserire Salah, anche per sfruttare il grande momento di questo giocatore. In questi casi un tecnico deve approfittarne. Questo non toglie nulla a Gilardino, ci punto molto ed in area è ancora tra i più forti".