Passo dopo passo, il lungo tragitto che dovrebbe portare al nuovo stadio della Fiorentina si sta compiendo. Dopo le parole del sindaco di Firenze Dario Nardella - "Siamo giunti al punto in cui non si torna più indietro" - è previsto un incontro tra il Comune e la società viola per discutere dell'imminente futuro. Come riportato da La Nazione, un incontro in tempi strettissimi per decidere un nuovo crono-programma dello stadio è sull'agenda della parti, intenzionate a svoltare finalmente la vicenda.

Nel summit si affronteranno anche quelle questioni ancora irrisolte come per esempio chi si accollerà la spesa dello spostamento dell'area Mercafir. La Fiorentina conferirà i soldi per la valorizzazione dell'area di Novoli, ma all'acquisto dei terreni di Castello e allo spostamento della Mercafir dovrà provvedere il Comune. Decisiva è stata al'approvazione del Piano urbanistico di Castello, dal quale la Fiorentina ha calcolato siano necessari sei mesi per consegnare il progetto definitivo dello stadio. Nuova deadline fissata per maggio per la consegna del progetto e non il 31 dicembre, fissata in precedenza.