322

20.20 La Fiorentina ha convocato Salah per il prossimo 12 luglio a Moena, sede del ritiro pre-campionato. In caso di rifiuto (sicuro), il club viola adirà alle vie legali contro l'egiziano. Intanto, secondo Sky, la Fiorentina ha inviato una lettera di diffida all'Inter per aver contattato lo stesso Salah (giocatore sotto contratto). 

Salah e la Fiorentina, ormai è guerra aperta: il futuro dell'egiziano è sempre più un caso. La Fiorentina aveva offerto oltre 3 milioni a stagione al giocatore, ma senza ricevere risposta: ieri la rottura definitiva, con il rischio di una battaglia legale tra il giocatore e la società che diventa sempre più effettivo. Secondo gli ultimi aggiornamenti infatti, la scrittura privata stipulata tra l'avvocato di Mohamed Salah, Ramy Abbas, e la Fiorentina, che consentirebbe all'egiziano di liberasi dai toscani, non è mai stata depositata né allegata al contratto principale stipulato a febbraio. Ma soprattutto manca la firma del Chelsea: per questo la lettera potrebbe aver valore solo in ambito internazionale e non fra club della FIGC.  Le scritture private di per sé non hanno valore: l'accordo supplementare tra giocatore e nuovo club, in questo caso Salah e la Fiorentina, dunque, non ha alcun 'peso', sia sotto il profilo sportivo che legale. 

MAROTTA LO MANDA A MILANO, LUI VA ALLA FIFA - Ieri il dg della Juventus, Beppe Marotta, ha confermato: "Salah giocherà in una squadra con la maglia a strisce di Milano".  Prima però, bisogna risolvere la situazione con i Viola: per questo l'egiziano e il suo entourage stanno pensando di rivolgersi alla FIFA, che però potrebbe appunto liberarlo solo per il mercato internazionale, e non per il campionato italiano.

L'AVVOCATO INTANTO FA PUBBLICITA' -  L'avvocato del giocatore intanto, intervistato ieri da Telelombardia, ha ribadito i concetti espressi in precedenza, aggiungendo però piccanti particolari di mercato: "Mohamed ora torna al Chelsea, al cento per cento posso assicurare che non tornerà più alla Fiorentina. Ha offerte da altri campionati esteri, ma se lascia il Chelsea torna in Italia. Inter e Juve? No comment, sono due grandi club, ma prima devono parlare con gli inglesi. Confermo il loro interesse per Salah, ma ci sono anche Milan e Roma: questi 4 club. Le sue preferenze? Ora non possono rispondere a questo".