1
Il Corriere di Torino si occupa della partita a scacchi, che prosegue, tra la Juventus e Maurizio Sarri. Il tecnico è ancora sotto contratto coi bianconeri e sulla carta lo sarà per un'altra stagione. La Signora dovrà pagare 6 milioni netti all'allenatore (oltre al suo staff) che un paio di settimane fa aveva allacciato i rapporti col Tottenham, ma anche con l'Arsenal il quale in queste ore gli ha fatto uno squillo. La speranza della Juve è quella di liberarsi dell'ingaggio di Sarri prima del giugno 2022, anche se esiste una clausola da 2,5 milioni che il club può esercitare per chiudere in anticipo il suo contratto. Cosa che non ha ancora fatto perché, con un'offerta in mano, dovrebbe essere il tecnico a rescindere permettendo ai piemontesi di risparmiare. Secondo il quotidiano, l'opzione Fiorentina sarebbe stata già scartata.