Commenta per primo
Quest’oggi il fantasista e jolly della Fiorentina Riccardo Saponara ha rilasciato un’intervista al portale polacco Przeglad Sportowy. Questi i temi trattati dal numero 8 viola

"Sì, è vero, stiamo andando molto bene. Un club come la Viola deve lot­tare per que­sto ogni anno. Con l'arrivo di Vin­cenzo Ita­liano in pan­china, la squa­dra è tor­nata al livello in cui dovrebbe essere. Italiano ha il carat­tere giu­sto per tra­smet­tere agli altri ciò che ha in testa. Fa di tutto per assi­cu­rarsi che i giocatori lo seguano. Per prima cosa ha cam­biato l'impo­sta­zione, pas­sando da 3-5-2 a 4-3-3, poi ha puntato sulla pres­sione alta. Le sue idee di gioco si basano sul cal­cio offen­sivo, incen­trato sul pos­sesso della palla il più a lungo pos­si­bile. Mi piace molto. Siamo entrati in con­tatto al momento giu­sto della nostra vita pro­fes­sio­nale, anche se mi dice sem­pre: "se ti avessi incon­trato prima...”. Chissà, avremmo avuto entrambi dei bene­fici. Sotto il suo sguardo sono diven­tato più forte, è vero. Mi ha aiu­tato a mostrare le mie abi­lità e il mio stile di gioco. Inol­tre, andiamo d'accordo, abbiamo una rela­zione sin­cera e lui si fida di me per la respon­sa­bi­lità. È stato deter­mi­nante nel mio ultimo anno".
Infine il giocatore ha anche parlato del suo futuro, in scadenza con la Fiorentina dovrà entro poco tempo decidere cosa fare: "Non ne ho ancora par­lato con il Club, ma sarò one­sto che sono aperto a que­sto e sarebbe bello rima­nere qui. Ho un buon rap­porto con tutti e i nuovi pro­prie­tari hanno mostrato cosa vogliono otte­nere gestendo quella squa­dra. Mi sforzo di con­ti­nuare a gio­care al livello in cui ho gio­cato negli ultimi due anni".