Torna in campo l'Udinese Primavera che affronterà oggi i pari età del Cagliari per la quinta giornata del girone B del campionato Primavera. Gli uomini allenati da Luca Mattiussi guidano il gruppo delle inseguitrici al terzo posto in campionato dietro alle corazzate Inter e Milan, ma l'ottimo lavoro svolto in coordinamento da Angelo Trevisani e dal direttore sportivo Crisitiano Giaretta hanno offerta alla formazione bianconera una squadra ricca di talento e, in alcuni elementi, già pronta per il salto in prima squadra.

NON SOLO JAADI - E' il caso del talentuoso trequartista Nabil Jaadi, strappato all'Anderlecht nel corso dell'estate, ma anche di Pawel Piotr Bochniewicz, centrale difensivo polacco classe '96 (ma è nato a gennaio), arrivato a giugno a Udine nel corso di una doppia operazione messa in piedi con la Reggina. Centrale difensivo solido e roccioso dall'alto del suo metro e novantatre centimetri, Bochniewicz è approdato in Italia nel 2012 portato alla Reggina da Nicola Amoruso. Il club calabro l'ha fatto crescere nel proprio settore giovanile lanciandolo presto in prima squadra.

1 MILIONE PER GLI AMARANTO - I problemi finanziari del club hanno costretto gli Amaranto a fare di necessità virtù nel corso dell'ultima stagione nella serie cadetta con Bochniwicz che è stato promosso in prima squadra dopo una prima parte di stagione disputata con la Primavera arrivando a collezionare 11 presenze in Serie B. Per il suo cartellino l'Udinese ha sborsato ben 1 milione di euro cifra che, a conti fatti, ha permesso alla retrocessa Reggina di poter completare l'iscrizione al campionato di Lega Pro.

CENTRALE COL SENSO DEL GOL - Difesa a tre o a quattro non sembra fare differenza e, inoltre, in passato è stato anche più volte provato con discreti risultati nel ruolo di mediano. A differenza di tanti giocatori moderni fa della marcatura stretta un punto di forza (ricorda per questo il suo connazionale polacco e capitano del Torino, Kamil Glik) sfruttando fisico e statura a discapito di una non fulminea velocità. Non manca di far valere la sua presenza anche in zona gol: nelle 4 presenze stagionali ha già timbrato il cartellino 2 volte. L'ultima, di testa su calcio piazzato calciato da Jaadi, nell'ultimo turno di campionato contro il Brescia. Leader di una difesa in crescita Bochniewicz potrebbe presto essere aggregato in prima squadra alla corte di Andrea Stramaccioni. Per diventare il nuovo Glik, ma in maglia bianconera.