3

Con il weekend scorso che ha sancito i verdetti definitivi dei play-off il Campionato Primavera si appresta a vivere la sua fase finale. Lazio e Spezia, vincitrici dei playoff, hanno raggiunto Inter, Milan, Fiorentina, Torino, Roma e Bari alle Final Eight che nel corso della prossima settimana assegneranno il titolo di Campione d'Italia. Questi gli accoppiamenti con il tabellone già sorteggiato fino alla finale. 

QUARTI DI FINALE
Roma-Spezia - Martedì 9 ore 16:30, Stadio La Sciorba di Genova
Inter-Lazio - Martedì 9 ore 21:00, Stadio Bacigalupo di Savona
Torino-Milan - Mercoledì 10 ore 16:30, Stadio La Sciorba di Genova
Fiorentina-Bari - Mercoledì 10 ore 21:00 Stadio Comunale di Chiavari

SEMIFINALI
Vincente Roma-Spezia contro Vincente Inter-Lazio -
venerdì 12 ore 18, Stadio Bacigalupo di Savona
Vincente Torino-Milan contro Vincente Fiorentina-Bari - sabato 13 ore 21, Stadio Comunale di Chiavari

FINALE
Lunedì 16 ore 18, Stadio Comunale di Chiavari


ROMA - I giallorossi allenati da Alberto De Rossi si sono classificati al 1° posto del Girone C, ma sono stati protagonisti di una stagione ricca di risultati positivi anche se priva di titoli. La Roma ha infatti conquistato la semifinale del Viareggio, persa non senza polemiche con l'Inter, ed è uscita sconfitta dalla finale di Coppa Italia nel derby con la Lazio. Ma è in Youth League che i giallorossi hanno compiuto una vera e propria impresa: per la prima volta nella storia della competizione un'italiana è arrivata alle semifinali del torno persa, però 4-0 contro il Chelsea poi vincitore. I punti di forza sono sicuramente il portiere, Gabriele Marchegiani, l'attaccante Simone Verde, promosso più volte in prima squadra, la solida coppa di centrali Capradossi-Calabresi e il talento a centrocampo di Pellegrini, vero faro della squadra. 



SPEZIA - Dopo essersi classificata a sorpresa al 3° posto del Girone A la Cenerentola del Torneo ha ribadito il proprio ruolo nei playoff in cui ha superato senza problemi le resistenze di Empoli e Chievo (campione in carica). Con le fasi finali che si disputeranno in liguria Le Aquile allenate da Fabio Gallo potranno sfruttare appieno il pubblico a favore. Lo Spezia è stata trascinata in stagione dal proprio attacco con Umar Sadiq, autore di 27 reti in 31 partite tra campionato, Coppa Italia e Torneo di Viareggio, laureatosi capocannoniere di tutti e tre i gironi. A centrocampo sarà invece Simone Bastoni a garantire classe corsa e calci piazzati mentre sulla corsia di destra viaggia spedita la freccia nigeriana Abdullahi Nura, terzino destro dal gol facile arrivato a quota 7 reti stagionali.



INTER - La squadra di Vecchi ha praticamente dominato il girone B chiudendo davanti ai cugini del Milan con cinque punti di vantaggio. 16 vittorie, 9 pareggi e 1 sola sconfitta è lo score dei giovani nerazzurri che hanno già trionfato al Torneo di Viareggio (contro il Verona soltanto 3 mesi fa) ed ora sognano il double. L'Inter ha avuto la miglior difesa non solo del girone B ma di tutti e tre i gironi, con soli 22 reti al passivo. Tanti gli elementi validi che hanno già calcato i terreni della Serie A: Da Puscas a Bonazzoli, passando per Gnoukouri, Dimarco, Camara e Donkor. Ma la rosa è comunque altamente competitiva anche con il capitano Sciacca, il centrocampista offensivo Rocca, il neo arrivo Zè Turbo e i vari Palazzi, Baldini e Steffè che si sono ben comportati in questa fantastica stagione.



LAZIO - La squadra allenata da Simone Inzaghi, ha vissuto una stagione altamente altalenante. La vittoria nella Supercoppa Italiana contro il Chievo ad inizio stagione e la conquista della Coppa Italia Primavera nel doppio derby contro la Roma non hanno assicurato anche un percorso netto in campionato. Gli scontri diretti sfavorevoli con il Bari hanno costretto i biancocelesti agli spareggi con Sampdoria (nei quarti) e Palermo (in semifinale). Non senza brividi, in particolare, la sfida con i rosanero di Bentivegna conclusasi soltanto dopo una lunga lotteria dei rigori. Il tecnico della Lazio può gioire soltanto a metà perchè ha già perso i pezzi più pregiati della sua rosa. Se capitan Murgia sarà presente per la fase finale, non sarà così per le stelle SeckTounkara e Oikonomidis. I primi due stanno disputando infatti il Mondiale Under 20 con la Selezione giovanile del Senegal, mentre per l'attaccante di origine greca è arrivata la chiamata dell'Australia per le gare di qualificazione ai Mondiali del 2018.

TORINO - I granata, classificatisi al 2° posto del Girone A sono determinati a ripetere l'incredibile cavalcata della passata stagione dove gli uomini allenati da Moreno Longo si arresero soltanto in finale al Chievo. L'allenatore granata, al terzo anno sulla panchina del Toro, punta in alto e non nasconde la volontà di provare a centrare, dopo due fasi finali consecutive, lo Scudetto. La punta di diamante della rosa è sicuramente il fuori quota Claudio Morra, 16 gol in 29 partite stagionali, ma non vanno sottovalutati il talento dell'italo-argentino Facundo Lescano e la solidità difensiva garantita dal centrale Valerio Mantovani strappato alla Roma che non ha creduto in lui e dal terzino a tutto campo Michele Troiani.



MILAN - I rossoneri di Christian Brocchi hanno chiuso la regular season al 2° posto nel Girone B, alle spalle della corazzata Inter, ma ha concluso il torneo come miglior attacco assoluto con 76 reti messe a segno. Proprio l'attacco è il punto di forza dei rossoneri: la fantasia di Davide Di Molfetta e la verve di Andrea Vassallo, rivelazione in questa stagione, possono essere armi in più nelle finali. Tante le assenze con le quali la Primavera dovrà fare i conti, soprattutto a centrocampo: Piccinocchi si è nuovamente infortunato, mentre Gamarra sarà impegnato in Copa America con la Bolivia.



FIORENTINA - I viola del tecnico Federico Guidi arrivano alle Final Eight da 1^a classificata del Girone A dominato dalla prima all'ultima giornata. Sottotono nel Viareggio e in Coppa Italia, i gigliati si affidano all'estro offensivo dell'attaccante centrale Yann Cedric Gondo, arrivato a quota 13 gol in 20 partite. Ma la potenza offensiva dei viola può vantare anche sugli inserimenti alle spalle della punta di Luzayadio Andy Bangu (10 gol stagionali) e, soprattutto dell'italianissimo Simone Minelli, già lanciato in Europa League anche da Vincenzo Montella. In difesa occhio a Gianluca Mancini, centrale in grado di iniziare palla al piede la manovra.



BARI - Una delle sorprese più brillanti della stagione è sicuramente il Bari di Urbano Corrado. Il 2° posto conquistato nel Girone C a pari punti con la Lazio li ha visti premiati per il vantaggio negli scontri diretti ma servirà di più per continuare a stupire anche nelle Final Eight. Perso a gennaio l'attaccante Vito Leonetti, trasferitosi al Savoia in Lega Pro, Corrado ha saputo mantere comunque un buon livello di rendimento da parte di tutta la squadra. A disposizione per la sfida contro la Fiorentina ci sarà Joseph Minala (che scenderà in Primavera dalla Prima squadra) che affiancherà Gaetano Catrovilli (già in ottica Juventus) sulla trequarti offensiva. Da tenere sotto osservazione anche il terzino destro Giuseppe Scalera, una delle note più positive dell'Europeo Under 17 dell'Italia in Bulgaria.



Emanuele Tramacere
@TramacEma