1
Il presidente francese Emmanuel Macron ha manifestato la sua totale vicinanza verso i bambini che soffrono di depressione, decidendo di “pagare” loro 10 sedute psicologiche: “Abbiamo oggi un problema di salute che si aggiunge all’epidemia e riguarda i nostri bambini ed adolescenti”, ha dichiarato Macron durante un incontro con degli operatori sanitari. Le sedute saranno rimborsate del 100% e se ne potrà usufruire per tutta la durata della pandemia.  Prima di poter sfruttare questa possibilità però, bisognerà prenotarsi tramite una piattaforma web nella quale si troverà la lista di tutti gli psicologi coinvolti in questa iniziativa. Le sedute, inoltre, dovranno essere prescritte da un medico.

La crisi sanitaria in corso ha provocato in Francia un picco per quanto concerne la percentuale di ricorso ai servizi di psichiatria, la quale, nel 2020, è aumentata del 40% secondo i dati diffusi dalle autorità sanitarie francesi. Inoltre, i genitori hanno manifestato la propria preoccupazione per la situazione che i figli (e non solo) sono stati obbligati a fronteggiare con l’avvento del Covid-19: sono in molti infatti ad aver notato nei bambini compresi nella fascia dai 3 ai 17 anni segni evidenti di sofferenza causati principalmente dal primo lockdown, che ha conseguentemente azzerato la possibilità di relazioni sociali, oltre al fatto di aver portato alla chiusura delle scuole. 

Andare dallo psicologo è una necessità sempre più diffusa ma non tutti, oggi, specialmente a causa della crisi che stiamo vivendo, possono permetterselo: ecco perché la Francia ha scelto di aiutare concretamente i suoi cittadini offrendogli questo servizio.