54
Il difensore della Juventus, quest'anno in prestito al Frosinone, Federico Gatti, ha parlato così dal ritiro della Nazionale. 

LA STAGIONE - "E' stata per me una stagione importantissima. C'è un po' di dispiacere per non essere andati ai play-off, qui in Nazionale è una emozione unica perché mi alleno con giocatori con esperienza internazionale. C'è da migliorare ogni giorno".

SACRIFICI - "Per essere qui ho fatto tanti sacrifici e non li dimenticherò mai. Io ho fatto un po' di tutto, ho lavorato ai mercati generali, il serramentista e il muratore. Poi per fortuna col calcio è andata bene".

BONUCCI E CHIELLINI - "Questo passo per me significa tanto. E' una esperienza che ancora devo vivere, ma ho già capito l'importante di ciò che andrà ad affrontare. Farò di tutto per farmi trovare pronto. Più simile a Bonucci o a Chiellini? Mi piace tanto lo scontro fisico, poi parlerà il campo".
IN SERIE A - "Mi sono servite tanto queste settimane di lavoro per assaggiare la Serie A, intensità e velocità cambiano tantissimo".

ADDIO CHIELLINI - "Mancherà Chiellini, ma ci sono alla Juve tanti altri difensori fortissimi. Andare alla Juve è una emozione talmente grande che nella mia famiglia sono rimasti scioccati".

PRIMI GIORNI - "I primi giorni solo a guardarti intorno ero un po' scioccato, poi quando entri in campo non pensi più a nulla. E' una emozione unica. Io come canzone di iniziazione ho cantato Me so 'mbriacato con Cancellieri".