16
Vicina geograficamente, ancora lontana sul campo. Il Belgio affronta questa sera la Bosnia-Erzegovina, servono tre punti per avvicinare la Francia e conquistare un posto nella fase finale dell'Europeo 2016. Sulla carta il match è in equilibrio, ma se si considera il valore dei giocatori in campo non sembra esserci storia. La rosa dei 25 chiamata dal ct Wilmots per gli impegni contro Dzeko e compagni e contro Cipro è costata, nel corso degli ultimi anni, complessivamente 268,8 milioni di sterline, circa 370 milioni di euro. E anche quest'estate la generazione dorata belga ha calamitato l'attenzione. 

AFFARI CHIUSI - Si è meritato la copertina, più di tutti, Kevin de Bruyne, passato dal Wolfsburg al Manchester City per circa 75 milioni di euro. Il giocatore belga più pagato della storia è in buona compagnia: lo sbarco ad Anfield dall'Aston Villa di Christian Benteke è costato al Liverpool 45 miloni di euro, più di quanto nel 2012 il Chelsea ha pagato dal Lille Hazard. Nell'ultima finestra di mercato estiva hanno cambiato maglia anche Toby Alderweireld (dall'Atletico Madrid al Tottenham per 15 milioni),  Dedryck Boyata (dal Manchester City al Celtic per 2 milioni), Divock Origi (dal Lille al Liverpool per 12 milioni di euro, trasferimento chiuso nel 2014 ma concretizzato solo lo scorso luglio) Adnan Januzaj (dal Manchester United al Borussia Dortmund in prestito), Jason Denayer (dal Manchester City al Galatasaray in prestito), Jean Francois Gillet al KV Mechelen, in prestito con diritto di riscatto). Quasi una squadra intera.
AFFARI SVANITI - E poteva non finire qui, perchè altri quattro big dei Diavoli Rossi sono stati vicini a cambiare aria. Axel Witsel è stato a lungo corteggiato dal Milan, Mirallas è rimasto all'Everton nonostante l'offerta del Tottenham, Lombaerts è stato bloccato dallo Zenit San Pietroburgo, così come Mertens dal Napoli, che ha scelto di non trattare con l'Inter. Il Belgio sul trono del mercato, il prossimo anno su quello d'Europa?

Federico Zanon
@FedeZanon15