Commenta per primo
Salgono a sette i giocatori del Genoa negativizzati al Covid-19. Il terzo giro di tamponi eseguiti dalla società rossoblù ha infatti evidenziato la non positività in Behrami, Biraschi, Melegoni e Schone, dopo quelle già registrate in Perin, Marchetti e Radovanovic. Un bel sospiro di sollievo per una formazione che, seppur ancora falcidiata dalle assenze, vede crescere il numero di giocatori arruolabili in vista della ripresa del campionato.

Tra i possibili giocatori su cui Rolando Maran potrà contare per la trasferta di lunedì sera in casa del Verona non ci sarà però Lasse Schone. Nonostante il nome del danese figuri tra quelli dei guariti, il suo impiego al Bentegodi sarà reso impossibile dalla decisione della società di escluderlo dalla lista dei 25 Over 22 impiegabili in campionato. Se dal punto di vista personale c'è dunque sollievo per il ritorno in buona salute dall'ex regista dell'Ajax, sotto l'aspetto tattico la notizia non cambia nulla per il Genoa. Anzi a ben vedere suona quasi come una beffa. Mentre dieci giocatori restano ancora positivi al Covid, uno dei primi ad essere guarito è di fatto ugualmente inutilizzabile.