Commenta per primo
Ancora una volta Ricardo Centurion non rientra nella lista dei convocati del Genoa.

Per la terza gara consecutiva, dopo Cagliari e Milan, anche contro il Napoli il fantasista argentino guarderà i compagni da casa, vista la decisione di Ivan Juric di escluderlo dall'elenco dei 24 giocatori che questa sera a Marassi affronteranno gli azzurri di Maurizio Sarri.

Ma se il tecnico del Grifone sembra ormai ormai aver perso ogni fiducia residua nel Wachiturro, oltreoceano c'è invece chi ancora nutre una profonda stima per il 24enne di Buenos Aires. E' Guillermo Barros Schelotto, allenatore del Boca Juniors che, nonostante le parole di chiusura del proprio presidente Daniel Angelici, sembra non perdere occasione per illustrare il suo desiderio di riportare all'ovile questa talentuosa pecorella smarrita.

Un desiderio evidentemente reciproco se è vero che di recente lo stesso Centurion ha ripostato sul proprio profilo Instagram una frase che l'allenatore argentino aveva indirizzato proprio a lui: "Ha fatto tanti errori nella sua vita privata - aveva dichiarato recentemente Schelotto - ma non posso dire niente del suo comportamento in campo perché era sempre il primo della fila e sempre positivo. Per noi è statio un giocatore importante per quanto ha reso ma anche per come si era inserito nel gruppo. Aveva un rapporto eccellente con i compagni".

Insomma, se Barros Schelotto strizza l'occhio a Centurion, quest'ultimo da parte sua fa altrettanto. A dimostrazione che forse la seconda avventura dell'argentino a Genova è già finita. Dopo appena 52' effettivi di gioco.