152
Nella quarta giornata di Serie A, a Marassi la Fiorentina si impone sul Genoa per 2-1, grazie alle reti di Saponara e Bonaventura, ai quali i padroni di casa replicano con un rigore di Criscito. Con questo successo, la Fiorentina si porta a quota 9 punti in classifica, mentre il Genoa resta fermo a 3. 

Nel primo tempo la Fiorentina prende possesso del campo e crea le occasioni migliori, con Biraghi, la cui punizione viene parata da Sirigu in scioltezza, e con Bonaventura, il cui bel tiro dal limite viene deviato in angolo con un bella parata dall'estremo difensore del Genoa. Nella prima frazione di gioco, gli ospiti perdono per infortunio Castrovilli, che si schianta con il costato contro un palo della porta del Genoa. 

La ripresa inizia con lo stesso canovaccio e, al 60' la squadra di Italiano passa in vantaggio con Saponara (subentrato a Gonzalez al 46'), che segna con destro potente sul secondo palo. Passano dieci minuti e, dopo un rigore richiesto dal Genoa per un presunto fallo di Pulgar (ma sia l'arbitro Marinelli che il Var dicono di no), Sirigu dice no a Duncan con una super parata su un missile di sinistro del giocatore della Fiorentina. In seguito la pressione della Fiorentina si placa e il Genoa prova a farsi avanti, con Saponara che sventa un pericolo nella sua area, mentre Italiano sostituisce Vlahovic (oggi evanescente) con Kokorin (che rischia di farsi espellere per un'entrataccia). All'88' però la Viola (oggi in maglia bianca) riesce a pervenire al raddoppio, con Bonaventura su assist di tacco di Saponara. In pieno recupero il Genoa accorcia le distanze grazie a un rigore realizzato da Criscito​ per un fallo di Igor su Pandev.