Commenta per primo
E' ai box da ormai diverse settimane, ma la pausa forzata per Paolo Ghiglione sta giungendo al termine.

A rivelare i tempi per un suo ritorno in campo è lo stesso giocatore del Genoa attraverso le colonne del quotidiano La Provincia Pavese: "Sto già correndo - ha raccontato l'esterno lombardo - in un paio di settimane conto di rientrare. Mi manca il primo gol col Genoa, spero che arrivi presto: sarebbe un’emozione bellissima”.

Oltre al traguardo personale Ghiglione va poi alla ricerca di quella salvezza che rappresenta l'obiettivo collettivo dei rossoblù: “Vogliamo raggiungerla e sono fiducioso perché ho visto un Genoa più convinto nelle ultime partite, siamo pronti a lottare con tutti”.
Anche perché l'arrivo di Nicola sulla panchina del Grifone srmbra aver dato nuova linfa alla squadra:
“Quando si cambia allenatore, è sempre un fallimento per tutti. C’è la difficoltà di adattarsi a nuove idee e nuovi metodi, ma oggi con mister Nicola abbiamo trovato la giusta quadratura, siamo più compatti e grintosi. Nei primi giorni della settimana i carichi di lavoro sono più pesanti, poi con l’avvicinamento alle gare curiamo maggiormente la parte tattica”.

Ghiglione ha poi parlato del suo rapporto con il club più antico d'Italia e con la sua tifoseria: “Sono cresciuto nel Genoa, da quando avevo 15 anni sino alla Primavera. Vestire questa maglia è motivo di grande orgoglio. E quando giochiamo in casa, i nostri tifosi della Gradinata Nord ci danno una carica unica”.

Oltre alla salvezza, il 23enne di Voghera ha poi un altro sogno da raggiungere: “Il desiderio è quello di vestire la maglia della Nazionale: ho già indossato la maglia azzurra delle selezioni giovanili”.