Commenta per primo

Dopo la boccata d'ossigeno presa in Champions, l'Inter vuole togliersi dalle sabbie mobili della zona retrocessione, ma in campionato è attesa da un impegno non facile: domenica i nerazzurri sono impegnati nell'anticipo all'ora di pranzo in casa del Genoa.

Sfida sul campo a parte, negli ultimi anni i club di Preziosi e Moratti hanno chiuso diversi affari di mercato, come testimoniano i trasferimenti dei vari Milito, Thiago Motta, Acquafresca, Destro, Suazo, Kharja e Ranocchia. La scorsa estate, dopo aver a lungo trattato Palacio, l'Inter ha gettato le basi per l'acquisto di Kucka, sacrificando la metà del portiere Viviano.

E non finisce qui. Infatti, oltre a sognare il ritorndo di Milito e Thiago Motta, al Genoa interessano tre giovani nerazzurri, uno per reparto, i cui cognomi iniziano tutti con la lettera 'C': il difensore Caldirola, il centrocampista Crisetig e l'attaccante Castaignos. L'Inter, che ha messo il veto su Obi e continua a seguire il terzino sinistro Antonelli fin dai tempi del Parma, non intende privarsi di loro a titolo definitivo, ma potrebbe accettare di cederli in prestito o in comproprietà per farli maturare lontano da Milano.