Commenta per primo

Beppe Sculli e Edy Reja sono in crisi, il feeling tra i due è ormai ai minimi storici e il giocatore potrebbe decidere di lasciare la Capitale. Il legame con il Genoa è da sempre molto forte, e l'ipotesi di un suo ritorno sotto la Lanterna è stato ventilato da più parti. Marino sta impostando il suo Grifone con il 4-3-3, modulo ideale per Sculli, che da esterno d'attacco ha fatto vedere le cose migliori della sua carriera soprattutto durante l'era Gasperini. Preziosi sul suo nome non ha rilasciato dichiarazioni: silenzio che non esclude la trattativa, ma se non altro la raffredda e non poco.

La sensazione è che Sculli a Genova, nonostante la rivoluzione di Marino, non avrebbe spazio da titolare. Al fianco di Gilardino nel possibile undici di partenza ci sarà sicuramente Palacio, coppia che fa già sognare tutti i tifosi rossoblù. Dall'altra parte la maglia dovrebbe andare a Zè Eduardo, il cui nome è stato accostato di recente a club brasiliani. Zè Love non è un'intoccabile ma la società, dopo averlo aspettato a lungo a causa dei mille problemi fisici, vorrebbe vedere quali sono le sue vere qualità.

Se il brasiliano dovesse fallire qualcuno potrebbe pensare all'acquisto di Sculli, che però escluderebbe ancora una volta Jorquera. Il cileno ha talento da vendere, è stata una scommessa di mercato stravinta da Preziosi, ma spesso viene messo ai margini. Puntare su di lui dovrebbe essere la priorità del Grifone, che già troppo spesso si è privato delle invenzioni di Jorquera per cavilli tattici ancora tutti da spiegare. Per una volta la soluzione casalinga, dunque, sembra essere migliore di quella del vicino.