Commenta per primo
Erano circa 300 i sostenitori del Genoa, per lo più aderenti alle varie sigle del tifo organizzato rossoblù, che ieri sera si sono riuniti presso la Sala Chiamata del Porto per discutere se continuare e come la propria contestazione nei riguardi del presidente Enrico Preziosi.

La decisione scaturita al termine dell'assemblea è stata quella più prevedibile, ossia che la protesta verso il numero uno del Grifone proseguirà ad oltranza.

Una decisione che tuttavia non avrà ripercussione sulla squadra, la quale verrà incitata e sostenuta regolarmente fin dalla prossima domenica, giorno dell'esordio casalingo stagionale. Anzi, proprio la gara con la Fiorentina rappresenterà un momento di ideale abbraccio tra i giocatori e la tifoseria che si radunerà alle 17.30 in piazza Alimonda per dar vita ad un colorato e festoso corteo che porterà i partecipanti fino dentro il Ferraris per celebrare degnamente l'avvio della nuova stagione.

Confermati poi anche i festeggiamenti in occasione del 126° compleanno del club, in programma il prossimo 7 settembre.