29
 
Ragazzi promettenti e in rampa di lancio, i campioni delle nuove generazioni sono pronti a prendersi la Serie A e non solo: viaggio alla scoperta delle giovani promesse del campionato italiano, un appuntamento settimanale per conoscere meglio i futuri padroni del calcio.

Roma ha avuto il suo ottavo Re, il suo Imperatore e anche il suo Faraone. Ora sono i giovani a trascinare i giallorossi, su tutti un ragazzo arrivato in sordina dalla Turchia e ora protagonista assoluto: Cengiz Under. La seconda stagione del classe '97 è iniziata con il botto, Di Francesco lo ha consolidato come un titolare praticamente inamovibile e le prestazioni stanno giustificando ampiamente la scelta: complessivamente sono già 6 le reti messe a segno (3 in Serie A, 3 in Champions League), solo due in meno di tutto il 2017/18, accompagnate da 8 preziosi assist ai compagni (6 in campionato, 2 in Europa). A segno contro l'Inter, devastante nell'ultimo match del 2018: nel 2-0 per la Roma a Parma, Under si è preso i riflettori con il corner per Cristante e il gol che ha chiuso il match, decidendo fondamentalmente da solo l'incontro.



Numeri importanti per Under, che gradualmente stanno facendo dimenticare ai tifosi la delusione per la cessione al Liverpool di Mohamed Salah nell'estate del 2017. Il turco rischia però di seguire le stesse orme del suo predecessore anche sul mercato, perché a grandi prestazioni anche in campo europeo seguono inevitabilmente interessamenti di primo piano dalle big continentali. La Premier, in questo senso, è sempre in prima fila: non è mistero infatti che Chelsea, Arsenal e Tottenham siano rimasti letteralmente stregati dal talento di Cengiz e siano pronte a scatenare un'asta da oltre 50 milioni di euro per lui. Monchi e la Roma provano a fare muro, ma le cifre rischiano di superare addirittura quelle di Salah e sono di quelle in grado di far vacillare anche le volontà più ferree: è scoppiata l'Under-mania.

SEGUI LE 'GILLETTE GIOVANI PROMESSE' SU GILLETTE_ITALIA