207

Anche Pep Guardiola si schiera contro la Superlega. Il suo Manchester City è una delle 12 squadre fondatrici, ma l'allenatore catalano non ha dubbi: "Sostengo il mio club. Amo far parte di questa società. Ovviamente però ho anche la mia opinione. Mi piacerebbe che il presidente del comitato spiegasse al mondo come sia stata presa questa decisione", ha detto in conferenza stampa, presentando la partita con l'Aston Villa.

Poi ancora: "I presidenti dovrebbero parlare in modo chiaro spiegando dove sta andando il calcio. Non so perché siano state scelte queste squadre per questa competizione. Lo sport non è sport quando non c'è un rapporto fra sforzo e ricompensa. Settimana prossima giocheremo una semifinale di Champions perché l'abbiamo meritata. A questo punto possiamo dire che la Uefa ha fallito, tutti pensano a loro stessi".

Guardiola ha poi fatto riferimento all'Ajax: "Perché l’Ajax ha vinto quattro o cinque Champions e non ci sarà? Devono spiegarlo. Tutti noi allenatori delle top Six siamo in una posizione scomoda. Abbiamo letto il comunicato ma nessuno parla chiaramente".