Calciomercato.com

Guardiola scarica Phillips: la Juve pone due condizioni e prepara l'incontro

Guardiola scarica Phillips: la Juve pone due condizioni e prepara l'incontro

  • Federico Targetti
  • 104
Forse Pep Guardiola non è tanto affranto quando perde quanto lo è stato nel dover ammettere che non riesce a inserire Kalvin Phillips nella rotazioni del Manchester City: "Non se lo merita nemmeno un po'. Mi dispiace così tanto. Quello che chiedo è buon comportamento, buon carattere, buona personalità e occhi sull'obiettivo, e lui è il perfetto esempio, ma poi gli devo dare qualcosa in cambio, e non lo faccio. E questo perché io nella mia mente visualizzo certe cose, visualizzo la squadra e ho difficoltà a visualizzare lui. E mi dispiace davvero tanto". Parole che sanno di addio a gennaio. 

VORREBBE LE COPPE, MA... - Phillips vuole giocare per guadagnarsi la chiamata di Southgate a Euro2024 con la Nazionale inglese, ma lo vorrebbe fare nelle coppe europee, e, delle quattro pretendenti fin qui segnalate, solo due sono in corsa; si tratta di Manchester United e Newcastle, ma entrambe con una non-vittoria in settimana saluterebbero sia la Champions League sia l'Europa in generale, finendo ultime nei rispettivi gironi. Le altre due sono il Tottenham, che ha Hojbjerg sul piede di partenza ed è corto in mediana, e la Juventus, che Hojbjerg ce l'ha nella lista ma che a prescindere dal danese ha urgente bisogno di rinforzi in mezzo al campo. Intanto, Bayern Monaco e Milan potrebbero aiutare estromettendo Red Devils e Magpies dal calcio continentale. 

A QUESTE CONDIZIONI - Phillips prende 7 milioni di euro all'anno e ne costa qualcosa tra i 30 e i 40: se questi sono i termini dell'affare, Giuntoli non si siede neanche. Lo abbiamo detto più volte, la spesa della Juventus in gennaio sarà estremamente contenuta, probabilmente Samardzic sarà lasciato andare dall'Udinese a giugno e dunque serve una soluzione in prestito. Se il City acconsentirà all'operazione a titolo temporaneo (prima condizione), magari anche contribuendo a parte dell'ingaggio (seconda) visto che non rinforzerebbe nessuna concorrente, allora se ne potrà discutere. Altrimenti la stessa strada verrà percorsa con il sogno De Paul e le alternative Fabian Ruiz, che già conosce la Serie A assaporata con il Napoli, e appunto Hojbjerg. 

IL MONDIALE PREME - A quando l'incontro con i Citizens per parlarne? Oggi La Gazzetta dello Sport torna sull'argomento, notando che la squadra campione d'Europa in carica affronterà sabato il Crystal Palace e poi partirà immediatamente per l’Arabia Saudita, dove giocherà il Mondiale per Club. Potrebbe esserci spazio per un incontro in settimana, per vagliare appunto la possibilità di un prestito con opzione di acquisto a fine stagione. Una trattativa che potrà concludersi anche verso la fine di gennaio, considerato che i bianconeri in ogni caso dovranno fare cassa con una cessione: il nome è quello di Iling Junior, conteso tra Tottenham e Marsiglia

Altre notizie