Calciomercato.com

Guarente-Samp:| Maxi scambio col Brescia

Guarente-Samp:| Maxi scambio col Brescia

Tutto fatto, e ora avanti su altri obiettivi. Ma per mettere il suggello definitivo all’operazione Samp-Brescia manca l’incontro tra Sensibile e Juan Antonio per la firma. Non ci saranno problemi: si farà tutto fra il 27 e il 30, per aggregare quanto prima il ragazzo alla rosa di Iachini. Riassumendo: a Genova l’argentino (24 anni), il terzino Berardi (24), la prossima estate l’attaccante Andrea Magrassi, più un’opzione per il portiere della Primavera Cranio. Juan Antonio guadagnerà 450 mila euro per 4 anni, Berardi 300 con un triennale. A Brescia, Foti (prestito, ma con diritto di riscatto) e oltre 5 milioni in tre anni. Vicinissimo pure Accardi.
 
Si comincia così. E, come si sa, si deve anche vendere. O scambiare. I nomi si conoscono. I soliti noti, innanzi tutto. Uno snodo chiave, ovviamente, riguarda nome e destino di Angelo Palombo. Che, si sa, vorrebbe restare. Ma la Sampdoria sembra avere abbracciato la linea della sterzata e della discontinuità, non percorse l’estate scorsa, quando Sensibile scelse il compromesso fra nomi nuovi e vecchia guardia. Come è andata, si sa.

Dunque, il capitano ha due corteggiatori insistenti: Delio Rossi, che lo vorrebbe alla Fiorentina, e Edy Reja, a cui piacerebbe nella Capitale. La prima opzione porterebbe soldi, la seconda potrebbe portare Libor Kozak, il ventiduenne centravantone (1 metro e 92 per 84 chili) della Repubblica Ceca, fino a qualche tempo fa con pochissime chance a disposizione ma negli ultimi tempi maggiormente preso in considerazione. Questo, ovviamente, è un problema in più per la Sampdoria, che rappresenta l’occasione per avere spazio e fiducia. Per lui, nel caso, da valutare anche la formula. La Samp gradirebbe il trasferimento a titolo definitivo, la Lazio al massimo la comproprietà.

Dovesse partire Palombo, alla Sampdoria servirebbe un centrocampista di quantità e, possibilmente, migliore qualità. Sensibile sta portando avanti il dialogo con il Siviglia per Tiberio Guarente, ex centrocampista dell’Atalanta (in nerazzurro spesso faceva coppia con Tissone), che potrebbe arrivare in prestito o comproprietà. Il giocatore, 26 anni, con una clausola rescissoria vertiginosa (30 milioni) è reduce da infortunio e cerca rilancio. Tornando al reparto offensivo, se partiranno almeno due fra Maccarone, Pozzi e Piovaccari, si dovrà provvedere al rimpiazzo. Oltre a Kozak, resta caldo il nom e di Daniele Cacia, 14 presenze e 6 gol finora nel Padova.
 

Altre notizie