25
Terzino per caso, diventato un uomo mercato. E' la storia di ​Gabriel Gudmundsson, 21enne svedese in forza al Groningen, con il quale sta giocando una stagione d'applausi. Per caso, sì, perchè il figlio di ​Niklas Gudmundsson, ex attaccante di Malmo, Blackburn e Ipswich Town, fino al trasferimento in Olanda i movimenti difensivi non sapeva quasi cosa fossero. In Svezia, nell'​Halmstad, giocava punta centrale o esterno d'attacco, nel club che ha lanciato giocatori del calibro di Robben e Suarez è diventato un difensore di sinistra di spinta (ricorda Theo Hernandez quando parte e punta), con ottimi risultati, grazie all'invenzione di Danny Buijs.

CONCORRENZA - Dopo una prima annata condizionata dagli infortuni, ​quest'anno è esploso, con 5 assist in 19 partite. Il ruolo ora gli piace, lo sente suo, in poco tempo è diventato uno dei migliori interpreti in quella posizione di tutta l'Eredivisie. Su di lui si sono mossi il Manchester City e la Juventus, che cerca sempre un'alternativa ad Alex Sandro, oltre a Borussia Dortmund, Napoli e Lipsia, sempre in prima linea quando si tratta di giovani di talento. Il contratto in scadenza nel 2022, con opzione fino al 2023, potrebbe spingere il Groningen a cederlo in estate.