92
Erling Haaland torna a parlare del proprio futuro. L'attaccante norvegese del Borussia Dortmund (classe 2000) ha dichiarato dopo aver segnato una doppietta nella vittoria per 5-1 contro il Friburgo nell'anticipo di campionato tedesco giocato ieri sera: "Negli ultimi mesi ho deciso di non dire nulla di irrispettoso nei confronti del club e dei tifosi, ma ora la dirigenza ha iniziato a pressarmi per prendere una decisione. Io voglio solo giocare a calcio, ma presto dovrò prendere una decisione sul mio futuro. Sta arrivando l'ora di mettere in chiaro le cose, ma non è ancora il momento perché siamo in un periodo pieno di partite". 

L'amministratore delegato del Borussia Dortmund, Hans-Joachim Watzke ha commentato: "Haaland è un ragazzo spontaneo, non abbiamo problemi con lui. Ma deve anche capire la nostra situazione, non possiamo aspettare la fine di maggio". 

Haaland è sotto contratto con il Borussia Dortmund fino a giugno 2024. Arrivato due anni fa per 20 milioni di euro dal Salisburgo, ha segnato 78 reti in 77 presenze. Una media-gol mostruosa, che ha attirato l'interesse dei principali club europei: dal Barcellona al Real Madrid passando per Bayern Monaco, Paris Saint-Germain, Chelsea, Manchester City e United. Tutti pronti a sfidarsi a suon di offerte e rilanci: base d'asta fissata a 100 milioni di euro.