35
Gonzalo Higuain, attaccante dell'Inter Miami, ex River Plate, Real Madrid, Napoli, Juve, Milan e Chelsea, parla a ESPN 360, rivivendo la sua carriera, ma annunciando qualcosa sul suo futuro: "Con l'Inter Miami ho ancora un anno di contratto, qui in MLS. Al termine dell'accordo, mi prenderò un anno sabbatico, dal calcio e da tutto". 

L'ARGENTINA - "Non vedo la possibilità di un ritorno, ci sono stati tanti anni di logorio. La mia testa era completamente distaccata dalla Nazionale. Sono in un'altra fase della mia vita, oggi la mia priorità è la famiglia. Non cambierei con nulla al mondo vedere mia figlia sorridere". 

LA MORTE DELLA MAMMA - "Il giorno prima che mia madre morisse, mio fratello mi ha fatto un gran passaggio e io ho segnato. Sembrava tutto scritto. Lei l'ha visto, era il suo ultimo sogno". 
RONALDO E IL REAL - "Non dovevo andare nella prima squadra del Real Madrid. Mi hanno comprato e mi avrebbero lasciato a Castilla. C'era anche la possibilità di andare in prestito. Mio padre sull'aereo mi ha detto: “L'unica cosa che ti chiederò è di non aver paura. Non temere mai”… e quella frase mi è rimasta impressa. Quando sono arrivato mi sono allenato con la prima squadra e alla seconda seduta Capello mi ha detto “Resti con noi”. Dopo 3 o 4 giorni ho debuttato come titolare in Copa del Rey. Con Benzema è stata una competizione molto sana, ma dovevamo andare al massimo entrambi. L'anno in cui arriva Cristiano, lui segna 27 gol e io 26. Il mercato successivo ha portato Kakà e Benzema. Lì ho pensato: quanti gol devo segnare… Karim ha fatto uscire la migliore versione di me e io la sua. È un 9 pazzesco. Non me l'aspettavo, neanche un po'. Non mi aspettavo di giocare 6 mesi al River e andare al Real Madrid. Speravo di giocare un paio d'anni al River, giocare in Copa Libertadores e da lì andare in Europa. Stare al Real Madrid è stato molto difficile, è stato difficile entrare al Bernabéu quando avevo 18 anni. Quando sei nel momento non lo apprezzi e ora che gli anni passano e mi vedo come uno dei migliori marcatori nella storia del Real Madrid mi sorprendo e dico "Incredibile quello che ho fatto" ... ho sognato di giocare in Europa, ma non immaginavo di fare ciò che ho fatto". 

SU MESSI - "Non voglio mettermi nei guai, non so di Leo a Miami. Ha firmato per due anni con il Psg, ma non ci siamo messi d'accordo... Il club lo vuole, vedremo".