163
Gonzalo Higuain aspetta di conoscere il proprio futuro. Ha fretta il Pipita, ma ha capito che possono esserci sorprese in un senso o nell'altro e per questo ha dato mandato al fratello-manager Nicolas di tenersi pronto per un'eventuale chiamata: il destino di Gonzalo è legato a Maurizio Sarri, candidato autorevole per la panchina della Juventus ma al momento non ancora liberato dal Chelsea. Ogni dettaglio sarà discusso dopo la finale con l'Arsenal, da quel match passerà gran parte del futuro di Sarri e di Higuain stesso. Eppure, la versione dell'argentino inizia già a filtrare destinazione Torino. 



QUESTIONE DI FEELING - Higuain fa sapere di essere felice a Londra e rimarrebbe volentieri al Chelsea con Sarri per un'altra stagione, tornando a giocare la Champions. Questo è lo scenario di base che lo stesso Gonzalo si aspettava da inizio anno. Ma ha già chiarito al suo entourage che se dovesse arrivare la chiamata della Juventus per un ritorno a Torino con Sarri in panchina, la risposta sarebbe assolutamente positiva: Higuain si è lasciato molto bene con l'ambiente bianconero, con gli ex compagni e anche il rapporto con Fabio Paratici è ottimo (c'erano infatti Allegri e Marotta di mezzo per la sua cessione). Non solo, il Pipita è convinto di poter giocare con Cristiano Ronaldo a livelli importanti e tornerebbe di corsa alla Juve. Comunque vada sarà un successo, Gonzalo è tranquillo e tutto può succedere. Aspetta Sarri e i suoi prossimi passi. Ma direbbe subito sì ai bianconeri, senza pensarci un minuto.