Commenta per primo
L'Inter di Conte presenta diverse migliorie rispetto a quella del passato. Questo è quanto scrive la Gazzetta dello Sport, che propone l'esempio più lampante 

L’indicatore dal segno positivo più consistente è quello dei gol segnati, passati da 10 a 14 con un incremento quasi del 30 per cento: cresciuti i gol dei centrocampisti (da 5 a 7), raddoppiati quelli degli attaccanti (da 3 a 6). Un anno fa Icardi segnò un solo gol nelle prime 7, Perisic era il capocannoniere con due. Oggi guidano Lukaku e Sensi (3), ma soprattutto i gol hanno permesso quasi sempre di prendere il controllo della partita”.