297
Il futuro di Cristiano Ronaldo continua a tenere banco in casa Juventus. Il grande campione portoghese non ha ancora preso una decisione definitiva, attratto sia dalla possibilità di tornare al Manchester United che di cedere al corteggiamento, seppur ancora indiretto, del Psg. Jorge Mendes ieri è stato a Milano per diversi meeting di mercato ma non ha incontrato il club bianconero, segnale di come sia proprio Cristiano Ronaldo a decidere in totale autonomia se è già arrivato il momento di lasciare Torino e la nostra Serie A.

Ascolta "Il Barcellona offre Griezmann alla Juve: la risposta di Cherubini e Agnelli" su Spreaker.

IL BARCELLONA- Anche da Barcellona sono particolarmente attenti alla situazione di Cristiano Ronaldo. Il club catalano non è interessato al numero 7 bianconero, ma avrebbe in casa il sostituto che può fare al caso di Massimiliano Allegri: Antoine Griezmann. Le petit diable è stato proposto alla Juventus nei giorni scorsi dal club blaugrana, oggi infelice e fuori dai programmi del presidente Laporta. Ci sarebbe una apertura al prestito del nazionale francese a Torino, non obbligando la Juventus a dover sborsare troppo e approfittare di sistemare un giocatore che a Barcellona non ha fatto bene pur non perdendo l'investimento tecnico ed economico. Griezmann è costato al Barça 120 milioni per strapparlo all'Atletico Madrid, una somma che oggi alla Juve è praticamente impossibile  pensare di investire (tenendo conto anche dell'ingaggio del francese che si aggira sui 18 netti a crescere fino a 23). Andrea Agnelli e Federico Cherubini hanno preso nota di quella che è una possibilità di livello ma non hanno approfondito. Ora le vere priorità sono due: l’estensione del prestito di Alvaro Morata dall'Atletico Madrid e un regista che possa cambiare il centrocampo bianconero. Per Griezmann se ne riparlerà più avanti, magari dopo la fine dell’Europeo.