115

Lo ha affermato senza mezzi termini Roberto Mancini nel corso della conferenza stampa in apertura della nuova stagione: "Il regolamento prevede 25 calciatori, qualche sacrificio bisognerà farlo". Nell'occasione i "nominati" erano Shaqiri e Santon, ma nelle ultime ore è cresciuta in maniera esponenziale la candidatura in uscita del centrocampista Fredy Guarin.

IL FENERBAHCE FA SUL SERIO -  Sul colombiano, che raggiungerà oggi il resto della squadra nella sede del ritiro di Brunico dopo aver usufruito di un permesso accordato con la società, è forte e concreto l'interesse del Fenerbahce. Al momento, l'offerta turca non è ancora ritenuta sufficiente e si attesta intorno ai 5-6 milioni di euro. Ausilio ha aperto alla trattativa chiedendo di alzare il prezzo (non meno di 8 milioni) e rifiutando contropartite tecniche offerte dal nuovo ds del Fenerbahce Terraneo: l'esterno sinistro Caner Erkin e il centrocampita Raul Meireles sono stati proposti alla società di corso Vittorio Emanuele, ma il primo (che piaceva molto l'anno scorso) è stato scartato per lo status di extracomunitario, mentre il portoghese non convince dal punto di vista tecnico e comportamentale. La sensazione è che la formazione di Istanbul, che ha già acquistato Kjaer e Nani e che sta trattando l'acquisto di Van Persie, tornerà alla carica nei prossimi giorni con un'offerta al rialzo.

ENTOURAGE INFASTIDITO -  Ausilio ha comunicato a Guarin la volontà di cederlo per fare cassa in vista di un ultimo colpo a centrocampo (Mario Suarez?), ma l'ex Porto non ha per niente digerito la notizia. Il campionato turco rappresenta una soluzione poco gradita e inoltre Guarin pensava di essere considerato parte centrale del futuro progetto di Roberto Mancini. Nel corso dei primi sei mesi di gestione, il tecnico jesino non ha mai voluto fare a meno del colombiano ma, di fronte all'eventualità di una sua cessione, non si è assolutamente opposto, cosa che ha infastidito molto il centrocampista. Anche l'entourage del calciatore lascia filtrare una marcata seccatura e a giorni è atteso l'arrivo a Milano dell'agente Marcelo Ferreyra per fare il punto con i dirigenti dell'Inter. 


Pasquale Guarro